Eventi

FLYIN

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Flying Carpet: trucchi magici per mobilità e internazionalizzazione della scena artistica italiana

Il 21 Giugno 2019 presso il CAOS centro arti opificio siri di Terni, Indisciplinarte coordina Flying Carpet una giornata di lavoro che chiama a raccolta la comunità artistica italiana e ospiti internazionali per mappare strumenti e traiettorie presenti nell’ambito della mobilità internazionale in Italia.

Flying carpet è parte del progetto Boarding Pass Plus Dance, promosso da CAOS Centro Arti Opificio Siri, Comune di Bassano del Grappa-Assessorato Operaestate/CSC, Santarcangelo Festival, Area 06/short Theatre Festival , Piemonte dal Vivo/Lavanderia a Vapore e Indisciplinarte, finanziato dal Fondo Unico Spettacolo dal vivo del MIBAC nella sezione Progetti Speciali. Boarding Pass Plus Dance coinvolge artisti e professionisti della cultura impegnati in azioni innovative congiunte che favoriscano l’internazionalizzazione degli artisti e dei nuovi linguaggi e la creazione di connessioni globali per lo sviluppo di nuovi processi di mediazione e produzione artistica.

AGENDA:

h 10:00 Benvenuti e introduzione

h 10:30>11.45 PILLOLE DA VIAGGIO – Workshop di Mappatura // parte 1 – A cura di Maia Sert – On The Move

h 13:30> 14:30 Lunch Break

h 14:30>16:00 Workshop di mappatura // parte 2 – A cura di Maia Sert – On The Move

h 16:30 Atlante del futuro – A cura di On The Move e Indisciplinarte 

h 18:00 Riflessioni conclusive 

h 19:00 Aperitivo con Boarding Pass Plus Dance – A cura dei partner e artisti coinvolti in BBDP Boarding Pass Plus Dance 

Flying Carpet è anche il nome del progetto sviluppato dalle dance makers associate al progetto Boarding Pass Plus Dance: Lucia Di Pietro, Marina Donatone, Laura Gazzani, Teresa Noronha Feio e Elena Sgarbossa.

Obiettivo è delineare lo stato dell’arte per espandere orizzonti di viaggio, ripensando proprie pratiche e risorse potenziali delineando anche nuovi protocolli e misure che rispondano alle sfide presenti. Una giornata dedicata a immaginare collettivamente scenari futuri, rimarcando l’importanza di avere prospettive mobili come risorsa critica e creativa e dialogando su possibili azioni e politiche per il sistema nazionale.

CAOS4KIDS – SUMMER CAMP 2019 | Gioco, arte, esplorazione e tecnologia

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Sta per tornare CAOS 4 KIDS – SUMMER CAMP 2019!

Gioco, arte, esplorazione e tecnologia è ciò che ti aspetta al CAOS, Centro Arti Opificio Siri a partire dal 10 giugno.

Che aspetti a chiamare? Per i primi iscritti la t-shirt CAOS4KIDS è in regalo!

In collaborazione con il Di.M., Didattica Museale del Comune di Terni, e la partecipazione di DENSA,  i bambini dai 3 ai 10 anni potranno partecipare alle numerose attività in programma in base al progetto tematico settimanale, con la possibilità di scegliere fra 2 proposte di orari e servizi, che anche quest’anno includono il pranzo e attività ludiche nel primo pomeriggio.

PROGRAMMA DELLA MATTINA – GRUPPO 7>10 ANNI // periodo 10 giugno > 2 agosto // orario 8:00>13:00

Un giorno a settimana sarà dedicato ad attività digitali, all’interno del progetto CAOSMOPOLITAN, in collaborazione con i formatori di DENSA, la cooperativa sociale con sede in Umbria, la cui mission è valorizzare le attitudini di bambini promuovendo percorsi educativi e culturali integrati e interdisciplinari basati su sperimentazioni tecnologiche, artistiche e civiche.

10>14 giugno NOTIZIE DALLA TERRA – una settimana per “ingannare il tempo” e dividersi tra il rigore della osservazione e ricostruzione – tipiche dell’archeologia -, la voglia di reinterpretare gli oggetti e i frammenti del passato e la fantasia di inventarne di nuovi all’ultimo grido dell’ultimo secolo.

17>21 giugno CHE ROBA! – una settimana di piccole scoperte, grandi invenzioni e qualche dritta per imparare come funzionano le cose, come si trasformano le sostanze e come si diventa scienziati perché la sapientia è figliola della sperentia.

24>28 giugno SOGNO O SON DESTO? – una settimana per vincere l’ostinato attaccamento alla realtà, navigare nel Mondo delle Meraviglie, abbandonarsi alla tentazione di vedere il mondo sottosopra e recuperare un sogno in mancanza di sonno.

1>5 luglio BREVI STORIE DEL MONDO – una settimana per raccontare, con tanti c’erano una volta ma anche ci sono ancora, popoli che hanno scritto la favola vera dell’umanità, hanno visto scorrere il loro tempo e hanno costruito quello universale.

8>12 luglio SBAGLIANDO SI IMPARA – una settimana per mettere a soqquadro l’ordine imposto, cancellare la parola errore dal vocabolario e realizzare un personale manuale dei grandi sbagli da suscitare invidia a chi dice di non commetterne!

15>19 luglio DI TESTA TUA – una settimana dedicata ai diritti delle bambine e dei bambini per ricordarci su cosa e su chi possiamo contare e per fare proposte tutte nostre secondo il principio che un’idea che non trova posto a sedere è capace di fare la rivoluzione.

22>26 luglio FIRMA D’ARTISTA – una settimana per avvicinarci a 5 protagonisti dell’arte e riconoscere nel tratto delle mani e nella rotta dello sguardo la loro scintilla.

29 luglio> 2 agosto IL VILLAGGIO – in collaborazione con la coreografa e performance artist Lucia Di Pietro
una settimana dedicata a creare, costruire ed esplorare il nostro villaggio. Una vera comunità in miniatura, con tanto di leggi, usi e costumi inventati dal gruppo. Il villaggio è un gioco di ruolo che allena fantasia, ingegno e senso della comunità. Vieni a far parte della nostra tribù!

PROGRAMMA DELLA MATTINA – GRUPPO 3>6 ANNI // periodo 1 luglio > 2 agosto // orario 8:00>13:00

1>5 luglio TANA LIBERA TUTTI – una settimana di giochi, da seduti e in movimento, per liberare le energie accumulate e scatenare il ritmo spensierato dell’estate.

8>12 luglio FIRMA D’ARTISTA – una settimana per avvicinarci a 5 protagonisti dell’arte e riconoscere nel tratto delle mani e nella rotta dello sguardo la loro scintilla.

15>19 luglio SBAGLIANDO SI IMPARA – una settimana per mettere a soqquadro l’ordine imposto, cancellare la parola errore dal vocabolario e realizzare un personale manuale dei grandi sbagli da suscitare invidia a chi dice di non commetterne!

22>26 luglio PER ESSERE INCISIVI – una settimana per sperimentare divertenti tecniche di stampa e risultare graffianti con le immagini, i segni e le parole.

29 luglio> 2 agosto CHE ROBA! – una settimana di piccole scoperte, grandi invenzioni e qualche dritta per imparare come funzionano le cose, come si trasformano le sostanze e come si diventa scienziati perché la sapientia è figliola della sperentia.

Per l’opzione PRANZO + PRIMO POMERIGGIO dal 10 giugno al 2 agosto (13:00>15:30) ti ricordiamo che il servizio sarà attivato solo al raggiungimento di un numero minimo di 5 bambini. Dopo il pranzo attività ludiche per giocare, imparare e divertirsi insieme.

COSTI: MATTINA (8:00>13:00) 45 euro a settimana | MATTINA + PRANZO + PRIMO POMERIGGIO (8:00>15:30) 80 euro a settimana. Dal secondo figlio 10% di sconto sulla quota settimanale.

ISCRIZIONI: Previo pagamento presso il CAOS, entro il giovedì precedente l’inizio di ogni settimana di attività.

Ti aspettiamo dal 10 giugno…fino al 2 agosto il divertimento è al CAOS!

Per informazioni: +39 0744 285946 | didattica@indisciplinarte.it

CAOS4KIDS | dal 10 giugno al 2 agosto 2019 | dal lunedì al venerdì | CAOS


LE SIGNE PARLANT | Mostra Internazionale di Grafica Contemporanea

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Sabato 25 maggio alle ore 17.00 al CAOS non perdere l’inaugurazione della Mostra Internazionale di Grafica Contemporanea LE SIGNE PARLANT a cura di Franco Profili.

Alea Contemporary Art e CavourArt associazione presentano un progetto di ampio respiro che raccoglie in un unico evento, 60 anni di sperimentazioni e ricerca sulle variabili tecniche di realizzazione e stampa delle matrici incise. A partire dalle tradizionali tecniche incisorie (xilografia, acquaforte, acquatinta, ceramolle, puntasecca, ecc.) fino alle più moderne (monotipo, fotoincisione, combustioni, collografie, anche su materiali plastici e di riuso). In esposizione alcuni degli storici collaboratori dell’Atelier 17 fondato da S.W. Hayter a Parigi negli anni ’30, e gli artisti incisori di Alea, in un lungo ed approfondito viaggio tra tradizione e sperimentazione. La mostra, patrocinata dal Comune di Terni, sarà visibile fino al 23 giugno 2019.

Tanti gli artisti partecipanti: Arianna Angelini, Malgorzata Chomicz, Valeria Bertesina, Stanley William Hayter, Frank Martinangeli, Giovanna Martinelli, Elena Molena, Andrea Pacini, Anna Romanello, Usama Saad, Pasquale Ninì Santoro, Hector Saunier, Eugenio Tellez e Aurelio De Felice.

Info: Frank 3397054404 | Andrea 3498846270 | CavourArt Associazione franco.profili@cavourart.it

Inaugurazione LE SIGNE PARLANT | Sabato 25 maggio ore 17 | Sala Carroponte

SUITE DES VASES | Serigrafie e sculture di Ottavio Gigliotti

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

In mostra al Museo Archeologico del Caos “Suites de Vases“, serigrafie e sculture di Ottavio Gigliotti. Ad impreziosire ed arricchire il complesso intervento che l’artista propone nel Museo Archeologico, l’elaborazione del giovane Michael Mancini, nipote dell’artista, che ha elaborato per questa mostra due opere video site-specific in virtual reality che consentono ai visitatori di fare una particolare esperienza percettiva tra lo spazio virtuale e quello reale del museo, attraversando la visione offerta dalla “Suite des Vases” e dai lavori scultorei di Ottavio Gigliotti.

La mostra è stata curata da Franco Profili e Francesco Santaniello. In allegato il comunicato stampa della mostra.

Per informazioni: tel. 340 4188488 | museoarcheologicoterni@gmail.com

Mostra SUITES DE VASES | dal martedì alla domenica 10>13 e 17>20 | Museo Archeologico

NERA NAHAR | Una passeggiata per ogni mese dell’anno

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Bisogna vedere quel che non si è visto,
vedere di nuovo quel che si è già visto,
vedere in primavera quel che si è visto in estate,
vedere di giorno quel che si è visto di notte,
con il sole dove la prima volta pioveva,
vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era.
Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli,
e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.

Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.

Josè Saramago

Itinerari non convenzionali della città di Terni per cittadini e turisti curiosi.

Una passeggiata per ogni mese dell’anno sulle tracce della Ninfa del fiume Nera, sui passi delle sorelle Mirabal, dietro lo sguardo di una Sfinge, alla ricerca dell’albero di Afrodite.  ‘Nera Nahar. Segni, sguardi, parole al femminile della città di Terni. Itinerari non convenzionali per cittadini e viaggiatori curiosi’, pubblicazione edita nel 2017 da bct_biblioteca comunale terni con la partecipazione di enti, associazioni, gruppi informali, scuole e singole donne, questa guida al femminile della città di Terni è espressione di una riflessione sul merito delle donne nella società e ne incoraggia la condivisione di valore.

Diversi itinerari, organizzati per aree tematiche, che presentano al loro interno anche schede di interazione con i lettori, un cammino di rilettura nuovo della storia della città, che segue le tracce, spesso nascoste, che le donne hanno lasciato. Si possono trovare biografie di donne non necessariamente conosciute, ma che per la città di Terni invece sono state importanti. Due modi di riscoprire Terni: come scenario pulsante di una storia sedimentata e come terreno sensibile su cui agisce la complessità del presente. La pubblicazione è in vendita presso il Caos_Museo Archeologico e al Centro Visita e Documentazione “U.Ciotti” di Carsulae al costo di 12€.

Per informazioni: 0744 285946 / 0744 334133– info@carsulae.it

Museo Archeologico | CAOS | fino al 31 dicembre | “Nera Nahar. Segni, sguardi, parole al femminile della città di Terni” di Luana Conti

C.U.R.A. | Centro umbro di Residenze Artistiche

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Nel secondo triennio della programmazione del progetto ‘Residenze artistiche’ cofinanziato dalla Regione Umbria e dal Ministero dai Beni e alle Attività Culturali, nasce il C.U.R.A., il Centro umbro di Residenze Artistiche.

A dar vita al centro di residenza sono cinque soggetti, attivi da anni nell’ambito delle discipline dello spettacolo dal vivo:

All’associazione culturale Dance Gallery di Perugia si riferirà la residenza dedicata totalmente alla danza.

Dopo il primo triennio di programmazione (2015-2017) si è creata una sinergia fra queste associazioni ed hanno sviluppato un progetto comune. I 5 soggetti si sono uniti, fondendosi come ATS e realizzando C.U.R.A. come progetto complesso e organismo multiforme che mira a ottimizzare e condividere le risorse in campo, creando un modello unico e innovativo che rafforzi il ruolo della Regione Umbria in ambito nazionale nel settore dello spettacolo dal vivo e crei le condizioni per favorire crescita e sviluppo del tessuto artistico regionale al livello nazionale e internazionale.

C.U.R.A. racchiude nel suo nome il fondamento del progetto: l’impegno di creare nuove pratiche per curare e favorire la crescita di identità creative e di nuove progettualità con strumenti innovativi che rispondano alle esigenze degli artisti, dei mediatori culturali e della società contemporanea con cui il tutto si confronta.

C.U.R.A. mira anche a facilitare il processo di internazionalizzazione dei progetti artistici che il centro sostiene, porre particolare attenzione alla cura dei giovani artisti agli inizi del loro percorso e ed elaborare un sistema complesso ed efficace di promozione e divulgazione delle diverse azioni previste nel progetto del centro.