Posts

COMPLEANNO AL MUSEO | scegli tra tante attività per una festa unica!

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Scegli uno dei nostri divertenti laboratori per festeggiare in modo originale il tuo giorno speciale!

LABORATORI

VEDI BENE, GUARDA MEGLIO | laboratorio di costruzione e viaggio di esplorazione dentro le sale del museo

Quando è un dettaglio a fare la differenza, basta un paio di occhialini super accessoriati per aumentare la percezione delle cose, rendere familiare quello che è insolito e concorrere al titolo di super osservatori dell’anno!

età di riferimento: 4>6 anni

INVENTACITTÀ | laboratorio di creazione di una città immaginaria

‘Padre mi fai un regalo?’ disse un giorno la dea Atena al saggio Zeus. ‘Un regalo?’ ‘Proprio così.’ ‘E cosa vorresti, ragazza mia?’ ‘Voglio una città’ fece lei. ‘Una città tutta per me.’ 

dal libro I doni degli dei

età di riferimento: 4>6 anni

C’ERO UNA VOLTA | gioco della memoria e laboratorio creativo

Una cosa buona che abbiamo mangiato, il nostro primo giocattolo, la filastrocca preferita, un giorno in cui siamo stati felici: le storie custodite dentro il piccolo biberon, esposto in una sala del museo archeologico di Terni, ci insegnano il valore dei ricordi e l’importanza delle persone con cui condividerli.

età di riferimento: 7>10 anni

UN ANIMALE TUTTO MIO | laboratorio creativo con la tecnica della monotipia

Il nostro animale preferito oppure quello che ci spaventa di più. Ci sono animali buffi o belve spaventosamente grandi. Esotiche giraffe o pungenti porcospini. Una passeggiata alla scoperta degli amici a quattro zampe che abitano il museo ci condurrà alla creazione di un variopinto bestiario.

età di riferimento: 7>10 anni

TRE INDIZI FANNO UNA PROVA | attività ludica per imparare a formulare una ipotesi e risolvere un giallo

Due scheletri, un amuleto tra i pochi effetti personali e un sospetto di morte premeditata: il museo archeologico di Terni si diverte a mischiare le carte e a rovesciare l’ordine della Storia per regalare una seconda vita ai suoi protagonisti e scoprire chi di loro si è macchiato di un delitto di sangue e chi di noi può commetterne uno di inchiostro.

età di riferimento: 11>13 anni

CACCIA AL SELFIE | attività di esplorazione

Cosa occorre per festeggiare un compleanno a regola d’arte? Occhi ben attenti anche al più piccolo particolare, un buon fiuto e tablet forniti da noi. Quando tecnologia e arte si incontrano per dare vita a un gioco di osservazione in cui è d’obbligo metterci la faccia.

età di riferimento: 11>13 anni

INFO

Ogni laboratorio ha una durata di due ore.

Per informazioni, prenotazioni e dettagli sui costi: tel +39 0744 285946 // didattica@indisciplinarte.it

(I costi comprendono i materiali, l’uso degli spazi, gli operatori didattici e gli inviti per i partecipanti / Non comprendono cibo e bevande.)

Eventi

LE SIGNE PARLANT | Mostra Internazionale di Grafica Contemporanea

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Sabato 25 maggio alle ore 17.00 al CAOS non perdere l’inaugurazione della Mostra Internazionale di Grafica Contemporanea LE SIGNE PARLANT a cura di Franco Profili.

Alea Contemporary Art e CavourArt associazione presentano un progetto di ampio respiro che raccoglie in un unico evento, 60 anni di sperimentazioni e ricerca sulle variabili tecniche di realizzazione e stampa delle matrici incise. A partire dalle tradizionali tecniche incisorie (xilografia, acquaforte, acquatinta, ceramolle, puntasecca, ecc.) fino alle più moderne (monotipo, fotoincisione, combustioni, collografie, anche su materiali plastici e di riuso). In esposizione alcuni degli storici collaboratori dell’Atelier 17 fondato da S.W. Hayter a Parigi negli anni ’30, e gli artisti incisori di Alea, in un lungo ed approfondito viaggio tra tradizione e sperimentazione. La mostra, patrocinata dal Comune di Terni, sarà visibile fino al 23 giugno 2019.

Tanti gli artisti partecipanti: Arianna Angelini, Malgorzata Chomicz, Valeria Bertesina, Stanley William Hayter, Frank Martinangeli, Giovanna Martinelli, Elena Molena, Andrea Pacini, Anna Romanello, Usama Saad, Pasquale Ninì Santoro, Hector Saunier, Eugenio Tellez e Aurelio De Felice.

Info: Frank 3397054404 | Andrea 3498846270 | CavourArt Associazione franco.profili@cavourart.it

Inaugurazione LE SIGNE PARLANT | Sabato 25 maggio ore 17 | Sala Carroponte

SUITE DES VASES | Serigrafie e sculture di Ottavio Gigliotti

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

In mostra al Museo Archeologico del Caos “Suites de Vases“, serigrafie e sculture di Ottavio Gigliotti. Ad impreziosire ed arricchire il complesso intervento che l’artista propone nel Museo Archeologico, l’elaborazione del giovane Michael Mancini, nipote dell’artista, che ha elaborato per questa mostra due opere video site-specific in virtual reality che consentono ai visitatori di fare una particolare esperienza percettiva tra lo spazio virtuale e quello reale del museo, attraversando la visione offerta dalla “Suite des Vases” e dai lavori scultorei di Ottavio Gigliotti.

La mostra è stata curata da Franco Profili e Francesco Santaniello. In allegato il comunicato stampa della mostra.

Per informazioni: tel. 340 4188488 | museoarcheologicoterni@gmail.com

Mostra SUITES DE VASES | dal martedì alla domenica 10>13 e 17>20 | Museo Archeologico

MUSEO DOMESTICO | Quali piccoli tesori conservi nel tuo appartamento?

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Ognuno di noi custodisce il suo piccolo tesoro privato, tra il soggiorno e la camera da letto, nascosto tra i libri che animano il corridoio, impolverato nei pressi di quel divano tanto amato. Quali sono le opere d’arte, gli oggetti più cari conservati all’interno degli abitazioni dei cittadini della nostra città?

Lo vogliamo chiedere direttamente agli abitanti, chiedendo anche il permesso di fotografare ciò che di più prezioso – in senso estetico e artistico, ma anche affettivo e familiare – e insieme a loro creeremo una collezione di oggetti raccolti in diversi quartieri della città.

Infine li metteremo in mostra, dando vita ad un’esposizione collettiva presso gli spazi del museo cittadino al CAOS.

Se ti va di partecipare, batti un colpo!

Per informazioni: 3282613111 FABRITIA | 3498490969 CATERINA | 0744285946 CAOS

Museo Domestico | da febbraio 2019 | CAOS e Terni città

NERA NAHAR | Una passeggiata per ogni mese dell’anno

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Bisogna vedere quel che non si è visto,
vedere di nuovo quel che si è già visto,
vedere in primavera quel che si è visto in estate,
vedere di giorno quel che si è visto di notte,
con il sole dove la prima volta pioveva,
vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era.
Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli,
e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.

Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.

Josè Saramago

Itinerari non convenzionali della città di Terni per cittadini e turisti curiosi.

Una passeggiata per ogni mese dell’anno sulle tracce della Ninfa del fiume Nera, sui passi delle sorelle Mirabal, dietro lo sguardo di una Sfinge, alla ricerca dell’albero di Afrodite.  ‘Nera Nahar. Segni, sguardi, parole al femminile della città di Terni. Itinerari non convenzionali per cittadini e viaggiatori curiosi’, pubblicazione edita nel 2017 da bct_biblioteca comunale terni con la partecipazione di enti, associazioni, gruppi informali, scuole e singole donne, questa guida al femminile della città di Terni è espressione di una riflessione sul merito delle donne nella società e ne incoraggia la condivisione di valore.

Diversi itinerari, organizzati per aree tematiche, che presentano al loro interno anche schede di interazione con i lettori, un cammino di rilettura nuovo della storia della città, che segue le tracce, spesso nascoste, che le donne hanno lasciato. Si possono trovare biografie di donne non necessariamente conosciute, ma che per la città di Terni invece sono state importanti. Due modi di riscoprire Terni: come scenario pulsante di una storia sedimentata e come terreno sensibile su cui agisce la complessità del presente. La pubblicazione è in vendita presso il Caos_Museo Archeologico e al Centro Visita e Documentazione “U.Ciotti” di Carsulae al costo di 12€.

Per informazioni: 0744 285946 / 0744 334133– info@carsulae.it

Museo Archeologico | CAOS | fino al 31 dicembre | “Nera Nahar. Segni, sguardi, parole al femminile della città di Terni” di Luana Conti

C.U.R.A. | Centro umbro di Residenze Artistiche

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Nel secondo triennio della programmazione del progetto ‘Residenze artistiche’ cofinanziato dalla Regione Umbria e dal Ministero dai Beni e alle Attività Culturali, nasce il C.U.R.A., il Centro umbro di Residenze Artistiche.

A dar vita al centro di residenza sono cinque soggetti, attivi da anni nell’ambito delle discipline dello spettacolo dal vivo:

All’associazione culturale Dance Gallery di Perugia si riferirà la residenza dedicata totalmente alla danza.

Dopo il primo triennio di programmazione (2015-2017) si è creata una sinergia fra queste associazioni ed hanno sviluppato un progetto comune. I 5 soggetti si sono uniti, fondendosi come ATS e realizzando C.U.R.A. come progetto complesso e organismo multiforme che mira a ottimizzare e condividere le risorse in campo, creando un modello unico e innovativo che rafforzi il ruolo della Regione Umbria in ambito nazionale nel settore dello spettacolo dal vivo e crei le condizioni per favorire crescita e sviluppo del tessuto artistico regionale al livello nazionale e internazionale.

C.U.R.A. racchiude nel suo nome il fondamento del progetto: l’impegno di creare nuove pratiche per curare e favorire la crescita di identità creative e di nuove progettualità con strumenti innovativi che rispondano alle esigenze degli artisti, dei mediatori culturali e della società contemporanea con cui il tutto si confronta.

C.U.R.A. mira anche a facilitare il processo di internazionalizzazione dei progetti artistici che il centro sostiene, porre particolare attenzione alla cura dei giovani artisti agli inizi del loro percorso e ed elaborare un sistema complesso ed efficace di promozione e divulgazione delle diverse azioni previste nel progetto del centro.