Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

FAT Art Cafe | Riapertura in grande stile con i Comaneci

17 Gennaio | 19:30 - 18 Gennaio | 0:00

Riapre finalmente il FAT!

E lo fa in grande stile con due speciali serate, giovedì 17 e venerdì 18 gennaio, cominciando il nuovo anno con una carica di novità e “rivoluzioni”.
A partire dalle 19:30 del 17 gennaio potrete scoprire le nuove sembianze del FAT, TOTAL NEW LOOK, mix esplosivo di musica, arte e cultura. Durante l’aperitivo a buffet saranno le specialità del ristorante a esaltare l’eccellenza della realtà del FAT, infatti non sarà solo la scaletta degli eventi ad arricchirsi in questa nuova riapertura, ma anche e soprattutto la cucina che si rinnova, ampliando la sua offerta culinaria. Una nuova convenzione di proposte tra piatti del territorio rivisitati e contaminati da altre tradizioni internazionali.

Musica d’eccellenza dalle 22 con i concerti in collaborazione e con il contributo di Albergo Duomo San Gemini. In Sala Verdi vi aspetta l’acustica elettrizzante della band ravennate dei Comaneci fondati da Francesca Amati nel 2005 ed affiancati dal 2009 da Volcano, Glauco Salvo con chitarra e banjo. I Comaneci hanno alle spalle una lunga serie di concerti in Italia e all’estero accompagnati tra il 2009 e il 2012 dalla produzione di due dischi. Dal 2017 il batterista Simone Cavina (già alla batteria con Iosonouncane, Arto, Junkfood 4tet ecc..) entra in pianta stabile nella formazione. Portano in tour il loro ultimo album “Rob a Bank” via Tannen Records. Una perla di psichedelia in chiave folk, senza dubbio il disco più complesso, e soprattutto completo, della loro carriera. Il più riuscito nel portare avanti questa strana commistione tra melodia, canzone folk e attitudine sperimentale. Si prosegue alle 23 con il Dj set and selection music by Federico Cassetta.

Venerdì 18 gennaio continua il fermento per la riapertura del FAT, appuntamento alle 19.30 con uno strepitoso aperitivo per proseguire alle 22 con il concerto di Elli de Mon. Il nuovo disco di Elli de Mon è una ricerca delle radici da cui tutto è partito. Songs of Mercy and Desire parla di questo, di evoluzione, di cambiamento e di accettazione, di resilienza e di riscatto. E’ un disco autobiografico, che racconta dei luoghi dove Elli è nata e cresciuta. Radici legate alla sua storia personale quindi, ma anche musicale. Le canzoni sono nate infatti attraverso i suoni minimali della chitarra acustica e della sua amata weissenborn, che Elli ha riscoperto e rispolverato. Il suono acustico e intimo riflette anche il periodo particolare in cui le canzoni sono state scritte e registrate, ossia la sua gravidanza. Le sferzate slide dei dischi precedenti ci sono anche qui, ma questa volta Elli ha voluto lasciare spazio anche a ballads più intime, scritte cullando la sua pancia. E’ un disco più articolato rispetto ai precedenti, meno viscerale ma più variegato, dove hanno trovato spazio anche la voce di Phill Reynolds, in un pezzo dedicato alla violenza domestica e i sax di Matt Bordin (the Mojomatics, Squadra Omega), che ha registrato il disco nel suo Outside Inside Studio. Blues, folk e sonagli sciamanici. Si arriva alle 23 con il Dj set and selection music by Federico Cassetta.

Ti aspettiamo!

Per informazioni: 347 334 3061

CAOS | FAT Art Cafe | 17/18 gennaio | ore 19.30 | New Opening FAT

Dettagli

Inizio:
17 Gennaio | 19:30
End:
18 Gennaio | 0:00
Event Categories:
, ,
Tag Evento:

Luogo

FAT