Eventi

MUSEO DOMESTICO | Raccolta di incontri magici e storie incredibili

Tutto pronto per l’inaugurazione di MUSEO DOMESTICO venerdì 4 ottobre alle ore 18 in Sala Carroponte al CAOS!

Museo Domestico è un progetto partecipativo che indaga il rapporto tra il contesto privato ??e pubblico.
Quali sono le opere d’arte, gli oggetti più cari, i tesori privati conservati all’interno degli appartamenti? Abbiamo voluto chiederlo direttamente agli abitanti, chiedendo il permesso di fotografare ciò che di più prezioso – in senso estetico e artistico, ma anche affettivo e familiare – custodiscono con orgoglio nella loro abitazione.
Abbiamo così fermato la gente in strada, li abbiamo chiamati al telefono o abbiamo semplicemente suonato ai loro citofoni per farci offrire un caffè. Una volta entrati, abbiamo chiesto di poter fotografare il capolavoro custodito in casa. Alcuni hanno mostrato un ricordo del passato, alcuni un manufatto particolare, altri il simbolo della loro professione. Insieme a 50 opere abbiamo raccolto una serie di incontri magici e storie incredibili. L’obiettivo principale del progetto Museo Domestico, fondamentale nella sua semplicità, è quello di incentivare il “senso di appartenenza” del museo cittadino ai cittadini e viceversa.

Questa esposizione è concepita come un ambiente immersivo nel quale tutto il materiale accumulato durante la fase di raccolta viene mostrato in un grande collage di oggetti, registrazioni e ritratti: una collezione eterogenea di oggetti privati, per la prima volta al di qua dell’intima soglia domestica.  Lo spazio museale diviene così un’unica grande casa le cui porte sono aperte a tutti e in cui abbiamo la possibilità di scoprirci reciprocamente connessi.

Per informazioni: CAOS 0744 285946 | Fabritia 3282613111 | Caterina 3498490969 

Inaugurazione Museo Domestico | venerdì 4 ottobre | ore 18 | Sala Carroponte CAOS

NERA NAHAR | Una passeggiata per ogni mese dell’anno

Bisogna vedere quel che non si è visto,
vedere di nuovo quel che si è già visto,
vedere in primavera quel che si è visto in estate,
vedere di giorno quel che si è visto di notte,
con il sole dove la prima volta pioveva,
vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era.
Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli,
e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.

Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.

Josè Saramago

Itinerari non convenzionali della città di Terni per cittadini e turisti curiosi.

Una passeggiata per ogni mese dell’anno sulle tracce della Ninfa del fiume Nera, sui passi delle sorelle Mirabal, dietro lo sguardo di una Sfinge, alla ricerca dell’albero di Afrodite.  ‘Nera Nahar. Segni, sguardi, parole al femminile della città di Terni. Itinerari non convenzionali per cittadini e viaggiatori curiosi’, pubblicazione edita nel 2017 da bct_biblioteca comunale terni con la partecipazione di enti, associazioni, gruppi informali, scuole e singole donne, questa guida al femminile della città di Terni è espressione di una riflessione sul merito delle donne nella società e ne incoraggia la condivisione di valore.

Diversi itinerari, organizzati per aree tematiche, che presentano al loro interno anche schede di interazione con i lettori, un cammino di rilettura nuovo della storia della città, che segue le tracce, spesso nascoste, che le donne hanno lasciato. Si possono trovare biografie di donne non necessariamente conosciute, ma che per la città di Terni invece sono state importanti. Due modi di riscoprire Terni: come scenario pulsante di una storia sedimentata e come terreno sensibile su cui agisce la complessità del presente. La pubblicazione è in vendita presso il Caos_Museo Archeologico e al Centro Visita e Documentazione “U.Ciotti” di Carsulae al costo di 12€.

Per informazioni: 0744 285946 / 0744 334133– info@carsulae.it

Museo Archeologico | CAOS | fino al 31 dicembre | “Nera Nahar. Segni, sguardi, parole al femminile della città di Terni” di Luana Conti